Dimissioni vicesindaco, Aiosa Ghezzi e Pogliaghi (Identità Civica): “Rimaniamo leali difensori degli interessi dei cittadini, Di Stefano può contare su di noi”

IDENTITA' CIVICA.jpg

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato

E’ un dato di fatto che da ormai più di un mese, il Vicesindaco Caponi, come conseguenza di sue proprie azioni e decisioni, ha perso consenso politico internamente alla sua coalizione e nel panorama politico nazionale, rimanendo capitano della sola lista Sesto nel Cuore.
Il tradimento – indebitamente imputato a chi ha scelto di fondare Identità Civica per difendere le originarie promesse elettorali della Coalizione ? trova triste documentazione nella sua propria decisione di dimettersi ora dalla carica di Vicesindaco.
Come leali difensori degli interessi dei cittadini, ci duole constatare l’irresponsabilità di tale scelta sia dinnanzi alla fiducia dei molti sostenitori nonché della cittadinanza intera.
Per mesi abbiamo tentato di far prevalere all’interno della Coalizione Civica l’importanza delle ragioni per le quali tutti noi ci siamo candidati, ragioni al contempo di cambiamento, di rinnovata visione, ma anche di valorizzazione e riqualificazione dell’esistente, possibile solo attraverso un’imprescindibile sinergia tra le forze di governo.
Potevamo immaginare che si sarebbe arrivati a questo punto? Certo che no! Dal momento che durante il Consiglio Comunale sul bilancio di previsione lo stesso Vicesindaco aveva apertamente garantito che si sarebbe comunque andati avanti coesi.
Scegliere di chiamarsi fuori ora al sopraggiungere di fatiche inaspettate a causa di inadempienze non certo di questa Amministrazione, non possiamo ritenerlo proprio di una Sesto che “Si-Cura”!
Tuttavia – ci dispiace per tutta l’intellighenzia politica sestese che inneggia alla morte del civismo – la storia non finisce così!!
Questa città – con il suo Sindaco – può ancora contare all’interno della maggioranza, suun’anima civica che lungi dall’essersi “sdraiata” sul Centro Destra, resta con la schiena dritta, pronta a portare le ragioni di una candidatura.
Forse quelli che alcuni definiscono traditori (Assessore compreso), si sono resi conto prima di altri, che con questa Amministrazione si può lavorare per il cambiamento tanto atteso, senza spostarsi dai quei punti programmatici che sono la vera fedeltà mantenuta ai cittadini.

(IDENTITA’ CIVICA – Alessandra Aiosa, Gabriele Ghezzi e Federico Pogliaghi)

testata foto



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...