Teatro Vittoria: le opinioni di Elisa Sciarrone

cinemalteatro.jpg

Sabato 22 settembre 2018

Cinemalteatro

 

Sabato sera, insieme a due amiche, sono stata al Teatro Vittoria di Sesto San Giovanni per vedere lo spettacolo “Cinemalteatro”.

 

Questo teatro, rimasto chiuso per molti anni, è stato ristrutturato e riaperto grazie all’aiuto di Francesco Colosimo (direttore artistico e responsabile della compagnia teatrale Cabriole) e Mirko Lanfredini (direttore artistico e responsabile della scuola d’arte drammatica Teatro della Verità), che hanno voluto rinnovarlo e metterlo a disposizione di nuove compagnie di attori emergenti, dandogli l’opportunità di mettere in scena la loro arte e condividerla con il pubblico uditore.

 

La particolarità delle sedie viola e dei tendaggi verdi, ci hanno fin da subito trasmesso serenità, calma e hanno aumentato ancor di più la voglia di vedere e godere dello spettacolo.

 

Per l’inaugurazione sono stati chiamati tre professionisti, Loris Fabiani, Umberto Terruso e Michele Di Giacomo, attori geniali e capaci di mettere a proprio agio il pubblico, anche i più scettici e restii, dando loro la possibilità e la libertà di esprimersi sul palco o restando comodamente seduti sulle proprie poltrone.

 

Cinemalteatro è infatti un format di intrattenimento teatrale a forte coinvolgimento del pubblico, ideato dallo stesso Loris Fabiani, durante il quale vengono teatralizzati, in 20 minuti, alcuni dei film più famosi con cui siamo cresciuti, i cui sex symbol sono entrati nell’immaginario di tutti e che ancora adesso ci regalano forti emozioni.

 

“Nessuno sbaglia e nessuno è al sicuro, neanche nelle ultime file” dicono presentandosi e girando per il teatro alla ricerca degli aspiranti attori che, per quella sera, li affiancheranno durante le performance.

 

Ovviamente le mie due amiche sono state subito reclutate e, nonostante l’imbarazzo iniziale sfociato in grasse risate, hanno accolto la sfida, afferrato il microfono e partecipato attivamente allo spettacolo.

 

Inizialmente il pubblico intorno a noi era un po’ freddo e sostenuto, non capiva bene cosa stesse accadendo, studiava gli attori e i loro “aiutanti”.

Ma sono bastate solo poche battute per farlo sciogliere in applausi e risate che hanno caricato ancor di più gli attori nella messa in scena delle loro gag, alcune studiate, altre improvvisate al momento, cogliendo una sfumatura dell’aspirante attore al loro fianco oppure “prendendo in giro” la risata di uno spettatore.

 

La serata, si è conclusa con la premiazione dell’attore emergente più “bravo”, decretato con l’applausometro del pubblico, e una menzione speciale per l’attore emergente più “incisivo” decretato dal team di Cinemalteatro.

 

Questi tre artisti, grazie alla loro bravura e passione, riescono ad unire in modo armonico la trama già impostata con l’improvvisazione del momento, rendendo ogni spettacolo unico e differente sera dopo sera, coinvolgendo il pubblico a 360°, portandolo in una dimensione parallela e alleggerendolo dallo stress quotidiano.

Elisa Sciarrone

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...