Autista ATM aggredito a bordo dal padrone di un Amstaff

Il tutto è iniziato con le minacce per poi sfociare in aggressione alle spalle contro l’autista del mezzo ATM che gli aveva chiesto di mettere almeno il guinzaglio al suo cane, un Amstaff. “Altrimenti non posso far partire il pullman”, aveva detto al padrone del cane. Il dipendente dell’Atm a quel punto è stato aggredito ma nonostante i colpi ricevuti, era riuscito a rifugiarsi al posto di guida, chiudendo dietro di sé la porta trasparente che divide il suo sedile dall’area di transito degli utenti. Porta aveva iniziato a colpire violentemente, danneggiandola per poi dileguarsi. Dopo alcune settimane dall’episodio, la Polizia locale, dopo un’indagine condotta dal Nucleo di Polizia giudiziaria, nei giorni scorsi ha rintracciato e denunciato a piede libero l’autore della vicenda avvenuta a Sesto San Giovanni: si tratta di un sestese, italiano, di 46 anni, con alle spalle altri precedenti della stessa natura.

F.R.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...