Sesto San Giovanni: chirurghi a processo per stomaco asportato

I due medici sono accusati di lesioni colpose gravissime.

Stomaco sembra asportato “per errore”, a seguito di diagnosi di tumore maligno; rivelatasi “totalmente sbagliata”. Fatto accaduto nel 2016 ad una signora 53 enne.

Operazione non necessaria, secondo la Procura di Monza, che le ha provocato nella paziente una malattia più grave e probabilmente insanabile, la perdita di un organo, al momento non sostituibile. Quindi sono finiti in processo due chirurghi della clinica Multimedica di Sesto San Giovanni. Notizia diffusa dall’Ansa, specificando che i due professionisti compariranno al Tribunale di Monza il prossimo 17 settembre. Ovviamente la donna sarà parte civile nel procedimento. La Multimedica Spa è stata citata nel dibattimento come responsabile civile dal legale della donna.

Il legale della signora sostiene: che l’operazione sarebbe stata programmata subito dopo gli esami, “senza attendere l’esito delle biopsie eseguite”. L’intervento di gastrectomia totale avvenne il 4 aprile 2016, a seguito di una diagnosi di tumore maligno allo stomaco;  rivelatasi successivamente sbagliata e priva di qualsiasi riscontro”, ha commentato il legale della paziente all’Ansa. I due medici a processo erano i principali componenti dell’equipe che ha “prescritto, programmato, gestito ed effettuato l’intervento”. La diagnosi, però, sostiene la pubblica accusa, si sarebbe dimostrata “errata”. sala operatoria.jpg

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...